Archivio dell'autore: anitagambelli67

Weekend alle terme (ovvero 3 giorni alle terme)

Standard

Weekend a Fratta (18-20/01/2012)

In pieno inverno, ma prima della neve, ci siamo concessi una vacanza al caldo. Al caldo delle terme di Fratta.

Siamo i soliti: io, Vito,Emilio, Simona, Marcello e Flavia. Marcello e Flavia ci sono già stati e sanno come muoversi. In tuta, noi no, ma va bene lo stesso. Siamo i soliti alle solite con le indicazioni stradali e i navigatori a memoria e a intuito, che ci portano fuori strada, ma raddrizziamo il tiro e arriviamo a Bertinoro.

Fa un freddo… Troviamo la trattoria raccomandata dal collega di Vito e mangiamo egregiamente. Scendiamo da Bertinoro e arriviamo al paesino di Fratta, dove c’è un quattro stelle che risale al ventennio? Sì, può darsi. Bello, accogliente. Le camere sono spaziose, il bagno è okay +.

Dal piano si raggiungono comodamente il ristorante e il centro benessere.

Il percorso benessere inizia con il girotondo Kneipp: caldo – freddo. Uno, due, venti, trenta giri e poi fuori. Ci sono il bagno turco e il bagno romano e qua più di un tot non si riesce a stare. Le docce emozionali con la cromo e la aromaterapia sono divertenti. La sauna è seguita da un secchio di acqua gelata. C’è chi ha fegato di tirarselo addosso e chi no.

Prima di calarci nella prima piscina, un tripudio di getti violenti sul collo e di mille bolle contro i cuscinetti adiposi, è obbligatoria la sosta nella sala relax. Oppure la distensione continua all’esterno della stanza sulle comode poltrone che cadono all’indietro e sollevano le gambe o sulle chaise longue. La piscina magna, la seconda, è un luogo incantato, di quei posti da cui ti separi con dolore quando è ora di andarsene. L’ampia vetrata permette di guardare il bosco e la mattina seguente è congelato, mentre noi ce ne stiamo belli nell’acqua termale frizzante. E’ il mio compleanno e lo trascorriamo tutto al centro. E’ anche giornata di massaggi: pietre laviche, pulizia del viso, decontratturante, total body…

Il ristorante offre prelibatezze semplici e gustose, un invitante buffet, un ottimo servizio a tavola, colazioni stuzzicanti.

La sera dopo cena si apre la bisca e si gioca a scala quaranta.

Il terzo e ultimo giorno si riparte. Decidiamo di sostare a Cesena. Troviamo la nebbia, abbiamo appena lasciato un sole, un teporino!

A Cesena io e Vito visitiamo la biblioteca malatestiana e gli altri fanno shopping, ma siamo già tristi, perché a mollo nell’acqua frizzantina stavamo come i picci e coccolati dalle mani esperte dei massaggiatori ci sentivamo meno lombardoni del solito.

Alla prossima!

Annunci

Ciao a tutti coloro che

Standard

che si fermeranno tra queste pagine e leggeranno con discreto interesse i miei racconti, i diari delle vacanze, qualche pensiero…

Mi chiamo Anita Gambelli, vivo a Pesaro, sono sposata, abbiamo un figlio, un cane, un gatto, due tartarughe. Parlo cinque lingue, sono appassionata di storia e sono piuttosto istintiva. Se non posso viaggiare, leggo. E scrivo, tanto.

Preferisco abitare vicino al mare. Grazie per il Vostro tempo,

Collaboro al blog LA MIA BIBLIOTECA ROMANTICA e scrivo romanzi ai quali spero di dare presto un tetto.

 

Hello world!

Standard

Welcome to WordPress.com. After you read this, you should delete and write your own post, with a new title above. Or hit Add New on the left (of the admin dashboard) to start a fresh post.

Here are some suggestions for your first post.

  1. You can find new ideas for what to blog about by reading the Daily Post.
  2. Add PressThis to your browser. It creates a new blog post for you about any interesting  page you read on the web.
  3. Make some changes to this page, and then hit preview on the right. You can alway preview any post or edit you before you share it to the world.